5° Giorno – Diario del cammino di Santiago Clan Rainbow

5° Giorno – Diario del cammino di Santiago Clan Rainbow

30 i giorni di settembre. 30 i calli in 2 cm di piede di ogni pellegrino. Ma sopratutto 30 i chilometri della tappa di oggi. E lì abbiamo sentiti tutti.

Partenza molto promettente dove il gruppo dopo aver consumato direttamente la colazione all’ostello di Palas de Rei con cappuccino e cornetto dalle porzioni notevoli, riesce a macinare chilometri e alla prima pausa ne ha già fatti 10 in un paio d ore.

Il gruppo procede ma alla fine la stanchezza si fa sentire e gli ultimi chilometri prima del pranzo sono molto sofferti.

Ma ecco la meta anzi spostiamo l’accento METÀ.

Metà tappa. Siamo a Melide a metà della tappa di oggi, dove ci fermiamo da Ezequiel, e sfamiamo i nostri ormai imponenti stomaci con la specialità della casa: Polpo con paprika; ma la pausa è breve e bisogna continuare a camminare. Per facilitare tutti, il gruppo si snellisce: Maria, Zia Dina e Giuseppe Petruzzelli prendono il bus diretto per Arzùa, la nostra destinazione.

Il resto del gruppo invece è meno fortunato, la fatica dei prossimi 14 km vale poco più di 1 euro di pullman.

La spensieratezza e lo svarione della mattinata dove tra canzoni e sigle di cartoni animati, la distanza diminuiva in fretta, lascia il posto al dolore e alla voglia di arrivare.

Tra salite improponibili e discese da distruggere le caviglie, i km passano lenti e doloranti, segue anche la
delusione nell’incontrare pellegrini già comodi e sistemati nei villaggi vicini ( o quasi) ad Arzùa.

Ed infine lo sprint finale gli ultimi 2 km sono stati possibili grazie alla voglia di una doccia e di un letto.

Immancabile Zia Dina all’ingresso dell ostello, che come un miraggio pone fine all’interminabile tappa di oggi.

-39 km a Santiago, stiamo arrivando….

Panda golosone

5 Tappa

5 Tappa

5 Tappa